Paint Horse


Nel 1519 l’esploratore spagnolo Hernando Cortes navigò alla volta del continente Nord Americanoper cercare fama e fortuna. Con il suo entourage di conquistatori, egli portò dei cavalli per favorire il suo viaggio e quello dei suoi uomini nel viaggio attraverso il nuovo mondo alla ricerca di ricchezze sconosciute. Secondo lo storico spagnolo Diaz del Castello che viaggiò con la spedizione, uno di questi primi 16 cavalli da guerra che Cortes portò al suo seguito uno era con grandi pezzature bianche sul ventre. Questo cavallo macchiato fu incrociato con i nativi Mustang Americani e posò le fondamenta per quello che oggi è l’American Paint Horse.

Nel 1800, l’allevamento del Paint (o Pinto) fu iniziato dai pellerossa che cercavano i soggetti selvaggi “più colorati”, ritenuti i migliori, per incrociarli con i cavalli di origine spagnola. L’altezza variava dai 135 ai 160 cm, importanti erano solo il mantello e le proporzioni. Furono i Comanche a operare la distinzione fra Pinto: selezionarono i loro pezzati e li incrociarono con il Quarter, ottenendo un cavallo del tutto simile al Quarter ma pezzato, il Paint Horse appunto. La American Quarter Horse Association (AQHA) per molti anni si rifiuto’ di registrare come Quarter Horses cavalli dal mantello pezzato seppure questi cavalli fossero la progenie di cavalli registrati nello stud book. Gli allevatori di questi cavalli pertanto costituirono la American Paint Horse Association (APHA) e continuarono a registrare cavalli scartati dall’ AQHA. Il Pinto continuò ad essere allevato senza controllo fino al 1930 quando si incominciò a dare omogeneità alla razza attuando incroci con il Purosangue Inglese e con l’Arabo. Dagli anni ’60 furono praticate selezioni con cavalli di origine spagnola per determinare una razza diversa dal Paint. Restano comunque due razze molto simili.

Caratteri morfologici

Tipo: meso-dolicomorfo.
Mantello: sempre pezzato: caratteristica sono le macchie: l'”overo” e il “tobiano”. Il primo presenta grandi macchie bianche su tutto il corpo a fondo scuro; il secondo macchie di altri colori su fondo chiaro. Esiste anche il “tovero”, che indica un incrocio dei due precedenti.
Altezza al garrese: 150 – 165 cm.
Peso:  circa 500 kg.

Di carattere intelligente, docile, affidabile, è un cavallo estremamente versatile, adatto per tutte le discipline western, e  maggiormente apprezzato nel reining. E’ molto resistente  adatto al galoppo: negli Stati Uniti infatti, tramite la Paint Horse Association, si organizzano gare di corse di soli Paint, molto popolari.

 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: