Martingale e Pettorali


Una martingala è una cinghia che:

  • impedisce al cavallo di sollevare la testa fino a evitare il contatto con il morso
  • impedisce al cavallo di alzare la testa di scatto colpendo il cavaliere in faccia.

I tipi di martingala comprendono:

  • Martingala da caccia: ce ne sono di due tipi:
  1. con un anello intorno al collo, una parte che passa fra gli anteriori del cavallo e si fissa al sottopancia, e una forchetta che si biforca davanti al petto del cavallo e si collega ad ognuna delle redini, in modo che il morso faccia pressione sulle barre della bocca se il cavallo solleva eccessivamente la testa
  2. con un anello attorno al collo, una parte che si fissa al sottopancia come il tipo precedente e un anello su ognuno dei lati dell’anello attorno al collo, o una forchetta che termina con due anelli; le redini scorrono traverso gli anelli, rendendo più facile al cavaliere di mantenere la flessione della nuca. Se è adattata correttamente, questo tipo di martingala non controlla l’innalzamento della testa del cavallo.
  • Martingala fissa: simile alla martingala precedente, ma invece di una forchetta ha una cinghia che parte dal petto del cavallo e si fissa alla cinghia nasale della testiera, e che quindi non agisce sull’imboccatura. L’analogo western di questo dispositivo è il cosiddetto tie down. La martingala fissa, tuttavia, non consente molta libertà al cavallo, cosa che può essere pericolosa per l’equitazione di campagna e il cross. Quindi, un cavallo usato per competizioni, per ragioni di sicurezza, dovrebbe usare, se proprio è necessaria, una martingala da caccia.
  • Martingala irlandese: Al contrario delle due martingale precedenti, non controlla l’altezza della testa del cavallo, ma semplicemente impedisce che le redini scavalchino la testa del cavallo a seguito di una caduta. Consiste di una striscia di cuoio con due anelli alle estremità, attraverso i quali scorrono le redini.

I pettorali di vario modello sono attrezzature usate per impedire che la sella scivoli all’indietro. Sono generalmente utilizzati in specialità sportive impegnative, che richiedono andature veloci, come il completo, il salto ostacoli, il polo e la caccia alla volpe. Sono anche usate nella monta western, a scopo decorativo più che funzionale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: