Perché il ferro di “equino” porta fortuna??


Diverse cose possono essere dette a riguardo: ripercorriamo insieme le “storie” più interessanti.
Pare che il ferro di cavallo sia stato in origine considerato portafortuna per la sua somiglianza alla mezzaluna, il simbolo di Iside. I cinesi vedono nel ferro di cavallo la somiglianza al corpo curvato di Nagendra, il serpente sacro, mentre per i turchi ricorda nuovamente la mezzaluna. In Irlanda una leggenda narra che un dio pagano, durante una cavalcata, perdette un ferro di cavallo che cadde sulle Isole Smeraldine, inondate dal mare. Alla caduta del ferro  le acque si arrestarono e le isole furono risparmiate dalla furia degli eventi.

Altra tradizione comune vuole è che se un ferro di cavallo viene appeso ad una porta con le estremità volte in alto (come nell’immagine), allora porteranno fortuna. Ma se le estremità punteranno in basso, porteranno sfortuna. Tuttavia, come abbiamo visto, le tradizioni differiscono sia su questo punto, sia sul fatto se debbano essere nuovi o usati, trovati o acquistati, e se possano essere toccati.

In alcune tradizioni, qualsiasi effetto benefico o dannoso può interessare solo il proprietario del ferro di cavallo, e non la persona che se lo appende sulla porta. Quindi, se un ferro viene rubato, o semplicemente trovato, sarà il proprietario, non la persona che l’ha trovato o rubato, a ricevere la buona o la cattiva sorte. Ancora, per altri è necessario che il ferro debba essere stato trovato per caso per essere efficace.

L’origine di questa tradizione consiste nella leggenda di Saint Dunstan, un fabbro che diventò arcivescovo di Canterbury nell’anno 959. Inchiodò un ferro di cavallo allo zoccolo del diavolo mentre gli era stato chiesto di ferrare il suo cavallo. Il diavolo fu liberato solo dopo che ebbe promesso di non entrare mai più in un luogo protetto da un ferro di cavallo sulla porta.

Secondo altre fonti l’origine del ferro di cavallo come porta fortuna e scaccia malocchio è data dalla sua forma a rappresentare un apparato genitale femminile; era credenza comune che il malocchio e il maligno potessero facilmente essere distratti da una tentazione sessuale e così facendo non si interessassero più di entrare nella casa davanti alla quale fosse esposto o ai possessori di tale oggetto. Nel medioevo spesso sulle facciate delle chiese e sui loro portoni si trovavano bassorilievi raffiguranti genitali femminili molto espliciti proprio con lo scopo di catturare l’attenzione di demoni e non far entrare spiriti maligni, tutte queste incisioni troppo esplicite furono rimosse nel tempo. A questo proposito si consiglia la lettura di: L’animale donna di Desmond Morris.

Advertisements
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

3 thoughts on “Perché il ferro di “equino” porta fortuna??

  1. 87calliope ha detto:

    Non ne sapevo proprio niente io ho appeso un ferro di cavallo sulla testata del mio letto e difatti credo che mi porti sempre sfortuna xkè e capovolto cmq complimenti al tuo sito è molto bello io mi sono appena iscritta passa da me se ti interessa mi sono sottoscritta cosi seguo i tuoi articoli interessanti abbiamo molto in comune!

  2. 87calliope ha detto:

    Si abbastanza lo adoro sto blog i miei complimenti 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: