Il Cavallo nel Cinema – “Meek’s Cutoff”


Pare che John Ford sostenesse che su un set di un film western era più utile un buon cavallo che una buona attrice. E comunque il cinema western, a parte due casi all’Oscar (Cimarron nel 1931 e Balla coi Lupi nel 1990) non ha mai goduto di alcun palmares ufficiale. Alla Mostra del Cinema dello scorso anno, tuttavia, è stato presentato un western che pare voglia spezzare questi due stereotipi, girato da una donna e con una buona meta’ di personaggi femminili sullo schermo.

Si tratta di Meek’s Cutoff, dell’americana Kelly Reichardt, epopea minimalista di un gruppo di coloni che attraversano l’Oregon nel 1845, guidati da Stephen Meek, personaggio realmente esistito di cui trattano molte cronache dell’epoca. “Ho iniziato a lavorare a questa storia, assieme allo sceneggiatore che ha scoperto i fatti veri dell’avventura di Stephen Meek” spiega la Reichardt “nei giorni in cui uscivano sulla stampa le foto del carcere di Guantanamo.

Ho pensato che ci fossero dei punti di contatto – cosa succede quando ti fidi del tuo leader, e poi lui ti porta fuori strada? E se il capo-carovana fosse un ignorante che ti da’ informazioni sbagliate? Questo e’ stato il mio primo spunto di interesse per raccontare la vicenda. Poi ho iniziato a studiare un certo tipo di western, quello di autori come Nicholas Ray, William Wellman, Anthony Mann e Monte Hellman, cineasti che mettevano nelle loro storie anche un punto di vista femminile, e ho letto i diari delle donne che viaggiavano nelle carovane dei coloni, il loro modo pratico di risolvere le difficoltà, il loro iniziale entusiasmo che ben presto si trasformava in descrizione dei tanti problemi da affrontare.” “Abbiamo girato negli stessi luoghi attraversati dai coloni, ed e’ stato difficile raggiungerli anche per noi, pur con mezzi moderni!” Oltre ai citati autori di Western, c’é qualche altra influenza nel suo cinema fatto di silenzi e lunghi campi-sequenza? “Bresson é il mio eroe. Penso che capire i suoi film significhi capire come si fa un film”.

Advertisements
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: